@Tommaso | .Questo non è un Blog.



Tommaso Sorchiotti è Creative Digital Strategist o, se volete, Social Media Activist, che di per se non significa niente ma funziona sempre in riunione con i clienti.
Il ragazzo è sveglio, si applica e studia - come dicevano i suoi insegnanti a scuola - e si occupa di Digital, Branding e Social Media.
Profeta del Microblogging, del Personal Branding e del Geolocal in Italia e a detta di molti *primo tumblero italiano*, cerca di diffondere la Cultura della Rete come docente, autore, relatore, consulente.
Tommaso ha l'ambizione di arrivare prima degli altri sui Nuovi Trend di Internet e spesso, non si sa come, ci riesce.
E' connesso ad Internet per soli tre quarti della sua giornata. Cosa faccia nel resto del tempo non si sa.
Adora la cucina etnica, i cani, far sorridere le persone e sorridere quando è solo, la tecnologia hackerabile, le passeggiate nel bosco e le ciaspolate di notte, le serie tv americane, gli sport estremi che poi tanto estremi non sono, lo snowboard, il surf, il kitesurf e le tavole del genere, le sfide, le persone presuntuose e ambiziose.
Non sopporta i gattini ed Hello Kitty in particolare, le attese e le file (non più: ho trovato il trucco!), i suoni gutturali, il disordine, i superficiali e gli ipocriti, quelli che gli dicono come fare le cose, le bionde svampite e chi scrive male il suo nome.

Per saperne di più potete guardare qua

Il modo più semplice per contattarlo è l'e-mail


In questo periodo sta lavorando su:
#Selfie - #BigData - #SocialFunnel - #SocialMediaPolicy - #LeadGeneration - #ExecutiveBranding - #Mobile - #App
Recent Tweets @Tommaso
Hanno meritato un Like:
Meritano di essere seguiti:
Posts tagged "bacio"

Al solito, Coca Cola passeggia sulle nostre emozioni. Il ricordo del primo bacio come metafora di ogni prima volta.
Chapeau alla comunicazione. Il prodotto, invece, è sempre mediocre e molesto quanto un autobus su un piede.

Coca Cola Life - Primer beso (di DossierNet)

curiositycounts:

Loving photographer David Eger’s “Cloned Photos” project, with historical photographs, movie posters, and imagery recreated using Clone Troopers and other Star Wars figures. While this could be a fantastic mundane Monday cure, brilliant pop culture creations of this sort are welcome any day. 

(full collection via

Ancora. Il gesto è di una portata emotiva grandissima. Probabilmente non resterà nella storia come il bacio a fianco. In questa fase non c’è tempo per riflettere e lasciare condensare un’immagine. Domani ne arriverà un’altra e così via. A meno che non diventi un meme affermato. Ad ogni modo io ci trovo un’immagine geniale e poetica. Se ci fosse stato un Brand in mezzo staremo ore a parlare dell’ottimo lavoro. Invece essendo (presumibilmente) naturale e spontaneo, sottovalutiamo un gesto così bello e nobile.

(via 9GAG - Time flies, love remains)

Brett Jones ha confermato alla CBC che il ragazzo nella foto è suo figlio insieme alla sua ragazza. Ha raccontato che la coppia aveva assistito alla partita e una volta in strada era rimasta coinvolta negli scontri. “Si sono ritrovati in mezzo ai vandali e alla polizia che li stava caricando. Alex è stata colpita dallo scudo di un poliziotto ed è caduta a terra. Scott ha cercato di tranquillizzarla, le ha dato un bacio e le ha detto “Andrà tutto bene”; il fotografo ha scattato la foto proprio in quel momento”. (via Il bacio in mezzo alla sommossa | Il Post)

E mostrerà con chiarezza la relazione fra l’abitare la Rete e risiedere nei luoghi fisici. Con i suoi pro ed i suoi contro.

Come quando la nostra presenza in un luogo in cui non dovremmo essere viene taggata da uno dei nostri friend o consentiamo inconsapevolmente che in automatico il sistema renda visibile la nostra presenza nel luogo da cui ci colleghiamo.

Il chek-in di Places rischia di diventare un bacio di Giuda.
E senza denaro in cambio.

Giuda è stato lo strumento di geolocalizzazione di Gesù e un simbolico atto di tradimento da parte di un amico.