@Tommaso | .Questo non è un Blog.



Tommaso Sorchiotti è Creative Digital Strategist o, se volete, Social Media Activist, che di per se non significa niente ma funziona sempre in riunione con i clienti.
Il ragazzo è sveglio, si applica e studia - come dicevano i suoi insegnanti a scuola - e si occupa di Digital, Branding e Social Media.
Profeta del Microblogging, del Personal Branding e del Geolocal in Italia e a detta di molti *primo tumblero italiano*, cerca di diffondere la Cultura della Rete come docente, autore, relatore, consulente.
Tommaso ha l'ambizione di arrivare prima degli altri sui Nuovi Trend di Internet e spesso, non si sa come, ci riesce.
E' connesso ad Internet per soli tre quarti della sua giornata. Cosa faccia nel resto del tempo non si sa.
Adora la cucina etnica, i cani, far sorridere le persone e sorridere quando è solo, la tecnologia hackerabile, le passeggiate nel bosco e le ciaspolate di notte, le serie tv americane, gli sport estremi che poi tanto estremi non sono, lo snowboard, il surf, il kitesurf e le tavole del genere, le sfide, le persone presuntuose e ambiziose.
Non sopporta i gattini ed Hello Kitty in particolare, le attese e le file (non più: ho trovato il trucco!), i suoni gutturali, il disordine, i superficiali e gli ipocriti, quelli che gli dicono come fare le cose, le bionde svampite e chi scrive male il suo nome.

Per saperne di più potete guardare qua

Il modo più semplice per contattarlo è l'e-mail


In questo periodo sto lavorando su:
#Selfie - #BigData - #SocialFunnel - #SocialMediaPolicy - #LeadGeneration - #ExecutiveBranding - #Mobile - #App
Recent Tweets @tommaso
Hanno meritato un Like
Meritano di essere seguiti:
Posts tagged "Iphone"
Pennuti volanti
cinismoilustrado:

Vuelos / Flights

Pennuti volanti

cinismoilustrado:

Vuelos / Flights

Una vita fa - manteblog

Possiamo dirlo che non è stato un buco nell’acqua questo iPhone?

Al contrario di quanto sentiate negli spot, non esiste un App per tutto. Ma tutto prima o poi finisce in un App.

E così dopo aver trascorso ogni pausa libera a scervellarmi su Angry Words - lo Scarabeo in versione digitale - è il momento di Draw Something come App ruba tempo (libero?). E’ una sorta di Pictionary da giocare con i propri amici dove si disegnano ed indovinano parole nascoste.

E’ il casual game del momento, costa 0,79€ ed è dannatamente immediato e coinvolgente. Provate la versione free.

Qua ci sono dei disegni davvero pazzeschi realizzati con Draw Something.

Nonostante non sia un fanatico Apple (cosa di cui vado fiero) sono un grande utilizzatore di Applicazioni, in particolare dal mio iPhone.

Capita così che amici e conoscenti mi chiedano suggerimenti su App da installare, provare e utilizzare. Ho così deciso di raccogliere in un post tutti i personalissimi suggerimenti che vado condividendo da almeno un anno e metterli a disposizione di chi ne vorrà far tesoro.

*Disclaimer trasparenza per un mondo migliore*
(formula palesemente mutuata da Andrea Beggi)
Su questo post esprimo le mie opinioni e non son stato sollecitato da nessuna azienda. L
o faccio perché prima di acquistare un prodotto cerco sempre informazioni online e mi piacerebbe trovare questo tipo di articoli. Nessun iPhone - ad eccezione dei miei - è stato maltrattato durante la prova delle varie App.

image

SOCIAL NETWORK (e Affini)

Whatsapp messenger - L’applicazione definitiva per i messaggi. Multipiattaforma e funzionante. Ho detto tutto. Da diversi mesi è diventata uno strumento di lavoro a tutti gli effetti. 0,79 € di investimento, che si ripaga in quanto, 4/5 messaggini? e ti dimentichi proprio degli SMS nè ti complichi la vita con iMessage e compagnia.

Foursquare - A primo avviso può sembrare folle condividere costantemente i propri spostamenti in tempo reale. Poi ti accorgi che lo è veramente, ma che è anche divertente e che può rivelarsi utile. La geolocalizzazione ad oggi è questa. Da provare ma solo con gli amici. gratis.

Facebook - L’app ufficiale fb è orrenda ma non ha alternative migliori. Crasha, non ha sempre i like sui commenti, non visualizzi tutto e, tanto per cambiare, non sai con chi stai condividendo quel contenuto. Tuttavia utilizzare fb in mobilità è uno spasso. gratis.

Instagram - L’app dell’anno per i signori di Cupertino. 15 milioni di utenti e una curva di nuovi iscritti impressionante. Da provare assolutamente. Io ne sono innamorato e non perdo occasione per ribadirlo. Condividere immagini con gli amici non è mai stato così bello, emozionante e time-consuming. gratis.

Twitter - Ora che Twitter è (finalmente) esploso nel nostro paese non è possibile non avere l’App, che è davvero ben fatta. Le notifiche poi sono il top! gratis.

Flipboard - Al principio era solo per iPad e i i possessori iPhone morivano di invidia. Poi è arrivata la versione iPhone/iPod touch. Ma i possessori iPhone stavano già guardando altrove. Una piccola rivoluzione nel modo di fruire i contenuti online. Immaginate un giornale. Immaginate che le notizie le suggeriscano i ns amici e contatti. Immaginate di far parte del giornale. gratis.

FOTOGRAFIA

Gif Shop - Uno strumento semplice per realizzare GIF animate. Con la fotocamera dell’iPhone. Può sembrare un’idiozia, probabilmente lo è, ma è anche dannatamente divertente se usata con un po’ di fantasia. iPhone 0,99 €

Camera+ - Passa per la migliore App fotografica per iPhone. Una marea di funzioni e la possibilità di ritoccare le foto al volo. A me non fa impazzire. Forse perché c’è da studiare come utilizzarla al meglio. iPhone 1,99 €

PicFrame - Realizza le cornici con le foto già scattate. Che su Instagram e sui vari social fanno la differenza tra chi è uno smanettone serio e chi è uno smanettone improvvisato! Vuoi mettere la processione degli amici bimbimikia che chiedono come hai fatto? iPhone 0,99 €

image

GIOCHI

Piante contro Zombie - Abbandonate pure Angry Birds che sta alla strategia come Kazzenger sta alla scienza. PvsZ è il gioco definitivo! Sia come casual game che come gioco intensivo è da giocare. Peccato solo che lo aggiornino con una frequenza che si avvicina ai rimborsi irpef. 2,99€ la versione iPhone 6,99 la versione iPad.

NBA JAM - Il classico del basket di EA Sports adattato al meglio. Rozzo ma diverte quanto basta. Un must per chi apprezza il basket. Personaggi, palloni e modalità speciali da sbloccare come quando eravamo davanti alle console 16bit. BOOMSHAKALAKA! 0,99 € iPhone, 4,99 iPad

Real Racing 2 - Passa per il miglior simulatore di auto per iPhone. Tra quelli che ho provato è il gioco che ha durato di più. iPhone 4,99, iPad 9,99

Tiny Wings - Lo confesso: dopo averci giocato due anni (2Y!) l’ho abbandonato. Tuttavia non ce la faccio a rimuovere l’app, son troppo affezionato all’uccellino che scappa dall’oscurità. Semplice e immediato. Divertente. Emozionante. Per bambini e adulti non troppo cresciuti. iPhone 0,99 €

LIFESTYLE

NIKE + GPS - Pur non essendo un grandissimo corridore (proposito 2013 oramai) trovo l’applicazione per la corsa Nike la migliore. I feedback vocali, la condivisione sui social, le power song per caricarti quando hai un tratto di corsa impegnativo, il resoconto della performance son quasi tutto quello che mi serve da un app. iPhone 1,99 €

GEOCACHING - Immaginate una caccia al tesoro geolocalizzata, sempre attiva, con migliaia di punti a disposizione. Incuriosito? Non ti aspettare grandi premi, ma è un’esperienza da provare almeno una volta. iPhone 9,99 €

Shazam - La conoscete tutti. E’ nel Kit essenziale per iPhone. Lo mettete vicino alla radio/tv/stereo e vi dice titolo e artista delle canzoni. Per fare i fighi che le sanno tutte con gli amici o nei giochi al villaggio vacanza, come l’uomo gatto a Sarabanda. gratis.

Dropbox - Dropbox non ha bisogno di presentazioni. Avere i file a portata di mano ogni volta è una grande comodità. Con un po di creatività si possono fare usi interessanti dell’App. Un giorno magari vi racconto i miei. gratis.

Read it Later - Nonostante l’elenco lettura di Safari su iOS5 e l’integrazione di Instapaper su alcuni servizi - Twitter su tutti - io continuo ad utilizzarlo. La modalità di lettura full-screen, la ricerca per tag e la sincronizzazione tra più device sono ottimi. gratis o a 2,99 nella versione pro.

Wunderlist - L’App per gli elenchi to-do più figa che esista. Si sincronizza con l’App in praticamente tutte le piattaforme che avete e nello spazio online. Semplice e funzionante. gratis.

TomTom Italia - Non costa poco ma le alternative non mi hanno mai convinto. Ha il solito problema di essere poco chiaro negli incroci stretti. Ma forse se andassi più piano in auto e alzassi la testa per guardare le indicazioni non avrei tutti questi problemi. 39,99 € iPhone e iPad

ProntoTreno - L’App di Ferrovie dello Stato per acquistare i biglietti (al solito rimangono esclusi i regionali) funziona. Probabilmente è l’unico servizio di trenitalia che funziona bene. Fare il biglietto del treno sul treno a treno partito senza supplementi (modalità non consigliata) è spassoso. gratis.

RBMA Radio - L’App Radio di Red Bull Music Academy è per intenditori. Non aspettatevi musiche pop o grandi hit, ma se avete voglia di scoprire nuovi artisti fatevi trascinare dai vari canali. Spesso è la mia colonna sonora della giornata. gratis.

Biophilia - Progetto esperienziale multisensoriale direbbero quelli bravi. Questa app di Björk permette di navigare attraverso dieci esperienze In-App, da acquistare a parte quindi, a cui è possibile accedere volando in una specie di galassia tridimensionale che accompagna Cosmogony, il brano d’apertura. Con le cuffie lo trovo ipnotico. gratis (ma pesa quanto un divx!)

Da un paio di settimane sto provando The Oona. Tecnicamente è un “supporto a ventose per Smartphone”. Si tratta di piccolo blocco di alluminio con 3 punti di attacco a vite, che possono essere sfruttati agganciadoci delle ventose o una base metallica.

Come mostra il video i punti forti di questo prodotto sono il design essenziale e la versatilità, che permette di sfruttare le combinazioni per una varia serie di utilizzi: come base sul parabrezza per utilizzare lo smartphone come navigatore GPS, come appoggio di lavoro, in cucina, alla lavagna, sul cavalletto per scattare foto, ecc..

Il progetto per la commercializzazione era partito diverso tempo su KickStarter, un sito americano per finanziare prodotti ed idee creative. In breve The Oona aveva raggiunto la base di ordinazioni prevista per realizzare il prodotto. Ad un prezzo finale di 30$.

I suoi creatori avevano anche assicurato di avere pensato attentamente ad ogni dettaglio:

Abbiamo speso molto tempo disegnando le giuste ventose per Oona. Quelle dei primi prototipi erano fatte di una termoplastica che permetteva di essere facilmente modellata. Dopo alcuni test abbiamo però scoperto che il silicone è la scelta migliore.

Diverse persone su Twitter, su Facebook e su altri spazi mi hanno chiesto un parere, forse affascinati anche loro dall’oggettino. Purtroppo a distanza di pochi giorni sono costretto a bocciare The Oona proprio per la qualità delle ventose.

Detto in poche parole: non tengono.

La confezione include 4 ventose, 2 piccole e due medie. E tutte quante hanno una presa molto limitata. E’ capitato che il mio iPhone scivolasse dalla ventosa per cadere a terra. In diverse posizioni e con differenti inclinazioni il problema è sempre lo stesso, le ventose non riescono a tenere a lungo. Anche rendono umida la superficie di aggancio non cambia nulla. Temo proprio che sia la qualità del silicone scelto a compromettere il prodotto.

Ho contattato i ragazzi che hanno creato The Oona anche confrontando le mie critiche con quanto trovato online su altri siti, ottenendo una risposta, ma senza risolvere il problema.

Considerazioni finali

Evitate The Oona, almeno fintanto che non propongono delle ventose adatte. Come supporto da tavolo esistono delle alternative più economiche e simpatiche.

Trasparenza per un mondo migliore (formula palesemente mutuata da Andrea Beggi): ho acquistato a prezzo pieno The Oona e in questo post esprimo le mie opinioni. Lo faccio perché prima di acquistare un prodotto cerco sempre informazioni online e mi piacerebbe trovare questo tipo di recensioni.

instagram:

Today, we’re excited to announce the release of one of the largest revamps to the Instagram app since it launched nearly a year ago.

Since the day we launched, one core part of the app has remain largely unchanged: the camera. In the past, we’ve added filters & tilt-shift, but the base technology…

App ads

A series of phygital (physical meets digital) concept print ads that encourage out of home downloads of iphone applications.

When scanned with a barcode reader the image directs people straight to the apps itunes download page.