@Tommaso | .Questo non è un Blog.



Tommaso Sorchiotti è Creative Digital Strategist o, se volete, Social Media Activist, che di per se non significa niente ma funziona sempre in riunione con i clienti.
Il ragazzo è sveglio, si applica e studia - come dicevano i suoi insegnanti a scuola - e si occupa di Digital, Branding e Social Media.
Profeta del Microblogging, del Personal Branding e del Geolocal in Italia e a detta di molti *primo tumblero italiano*, cerca di diffondere la Cultura della Rete come docente, autore, relatore, consulente.
Tommaso ha l'ambizione di arrivare prima degli altri sui Nuovi Trend di Internet e spesso, non si sa come, ci riesce.
E' connesso ad Internet per soli tre quarti della sua giornata. Cosa faccia nel resto del tempo non si sa.
Adora la cucina etnica, i cani, far sorridere le persone e sorridere quando è solo, la tecnologia hackerabile, le passeggiate nel bosco e le ciaspolate di notte, le serie tv americane, gli sport estremi che poi tanto estremi non sono, lo snowboard, il surf, il kitesurf e le tavole del genere, le sfide, le persone presuntuose e ambiziose.
Non sopporta i gattini ed Hello Kitty in particolare, le attese e le file (non più: ho trovato il trucco!), i suoni gutturali, il disordine, i superficiali e gli ipocriti, quelli che gli dicono come fare le cose, le bionde svampite e chi scrive male il suo nome.

Per saperne di più potete guardare qua

Il modo più semplice per contattarlo è l'e-mail


In questo periodo sto lavorando su:
#Selfie - #BigData - #SocialFunnel - #SocialMediaPolicy - #LeadGeneration - #ExecutiveBranding - #Mobile - #App
Recent Tweets @tommaso
Hanno meritato un Like
Meritano di essere seguiti:
Michele Serra (e molti dei giornalisti italiani quando parlano di “rete” o di “Social Network” o ancora peggio del “popolo del web”) commettono il medesimo errore: confondono l’intera rete con una cerchia più o meno vasta di contatti cui loro hanno accesso e che leggono abitualmente. Per cui se dentro questa cerchia il giorno X si parla dell’argomento Y desumono non solo che l’intero web non parli d’altro, ma anche che tutto il web, nel suo complesso, o tutto Facebook e Twitter, parlino dell’argomento Y esattamente nei termini in cui se ne parla nella loro cerchia di contatti.
  1. vecchiogiovine ha rebloggato questo post da tommaso
  2. forgottenbones ha rebloggato questo post da ze-violet
  3. sandrotrolley ha rebloggato questo post da batchiara
  4. architectofmyunbentsoul ha rebloggato questo post da onepercentaboutanything
  5. mirkolalli ha rebloggato questo post da batchiara
  6. onepercentaboutanything ha rebloggato questo post da ze-violet
  7. ze-violet ha rebloggato questo post da forgottenbones
  8. batchiara ha rebloggato questo post da tommaso
  9. postato da tommaso