@Tommaso | .Questo non è un Blog.



Tommaso Sorchiotti è Creative Digital Strategist o, se volete, Social Media Activist, che di per se non significa niente ma funziona sempre in riunione con i clienti.
Il ragazzo è sveglio, si applica e studia - come dicevano i suoi insegnanti a scuola - e si occupa di Digital, Branding e Social Media.
Profeta del Microblogging, del Personal Branding e del Geolocal in Italia e a detta di molti *primo tumblero italiano*, cerca di diffondere la Cultura della Rete come docente, autore, relatore, consulente.
Tommaso ha l'ambizione di arrivare prima degli altri sui Nuovi Trend di Internet e spesso, non si sa come, ci riesce.
E' connesso ad Internet per soli tre quarti della sua giornata. Cosa faccia nel resto del tempo non si sa.
Adora la cucina etnica, i cani, far sorridere le persone e sorridere quando è solo, la tecnologia hackerabile, le passeggiate nel bosco e le ciaspolate di notte, le serie tv americane, gli sport estremi che poi tanto estremi non sono, lo snowboard, il surf, il kitesurf e le tavole del genere, le sfide, le persone presuntuose e ambiziose.
Non sopporta i gattini ed Hello Kitty in particolare, le attese e le file (non più: ho trovato il trucco!), i suoni gutturali, il disordine, i superficiali e gli ipocriti, quelli che gli dicono come fare le cose, le bionde svampite e chi scrive male il suo nome.

Per saperne di più potete guardare qua

Il modo più semplice per contattarlo è l'e-mail


In questo periodo sta lavorando su:
#Selfie - #BigData - #SocialFunnel - #SocialMediaPolicy - #LeadGeneration - #ExecutiveBranding - #Mobile - #App
Recent Tweets @Tommaso
Hanno meritato un Like:
Meritano di essere seguiti:

image
Foto di Antonio

E’ da molto che ci ragiono su e da diverso tempo avrei voluto condividere il mio punto di vista. Ma poi, un po’ per tedio un po’ per pigrizia, non ho mai scritto nulla a riguardo. Ora, complice l’attuale dibattito sulla morte del blog e la processione dei buoni propositi per l’anno appena iniziato, ne approfitto per definire linee guida e modalità di relazione personali dei principali servizi online. Nulla di complesso, solo delle regolette veloci per capire dove mi trovate e come mi relaziono con le persone nei vari servizi.

Tumblr

Questo spazio rimane una delle mie presenze più importanti in Rete. Inutile nascondere quanto ci sia affezionato, nonostante abbia cambiato funzione e quindi uso più volte dal 2007 (sembra un’infinità per i tempi di Internet!).

Non è detto che durante l’anno non cambi tema e non vada a sostituire tommasosorchiotti.com di fatto abbandonato a se stesso negli ultimi tempi.

Non uso molto la dashboard, troppo impegnativo seguire tutti i tumblr dalla bacheca, per cui se non ricambio il follow non significa nulla.

Twitter

E’ il canale principale dove esprimo quello che mi passa per la testa. Dai link di lavoro, ai pensieri della giornata, dalle opinioni agli aggiornamenti su ciò che mi succede.

Nonostante sia molto meno talebano di una volta, leggo molte meno persone di quelle che mi seguono. A suo tempo scrissi queste precisazioni per chiarire con che approccio mi affaccio a Twitter. La sostanza rimane e tutt’ora faccio fatica a seguire i 200 e passa contatti. Anche se non ricambio il follow leggo ogni mention e cerco di rispondere (se merita).

Facebook

In questo momento c’è dentro di tutto: amici, conoscenti, contatti, simpatizzanti, lettori di libri, fan, rivali, esattori delle tasse, criceti, zombie e non-morti. Dovrà cambiare perché, anche per lavoro, sto utilizzando sempre più intensamente Facebook e il rumore di fondo diventa tanto.

Probabilmente limiterò le interazioni alle persone con cui condivido più attività, interessi e passioni. Non accetterò richieste di amicizia dagli sconosciuti, che ad ogni modo possono iscriversi agli aggiornamenti pubblici. Già da tempo chiedo alle persone che vogliono aggiungermi, e delle quali non ricordo nulla, di motivare la richiesta. Con risultati tragi-comici.

Ho una pagina pubblica creata un po’ per gioco un po’ per fare alcuni test. E’ indicato chiaramente che si tratta *semplicemente* di una pagina di PROVA. Nonostante questo oltre 40 sciagurati hanno clickato su Mi piace. Si può essere fan di un tipo che ha una pagina di prova? :)

Linkedin

E’ il network professionale che uso con più costanza. Ho solo contatti incontrati di persona, con i quali ho collaborato o che sono rilevanti per qualche attività che seguo. Generalmente non accetto a priori quelli che nel nome hanno 500+ o >1k. Niente di personale, ma non mi interessa diventare uno in più di quei numeri.

Google+

Per ora lo osservo da lontano, tra curiosità e scetticismo. Sto aspettando di capire se e come può entrare nei miei spazi. Il mio profilo è quasi congelato. In attesa di.

Foursquare

Se non vi conosco non vi aggiungo. Fa niente che sono un “esperto” di Foursquare e del Geolocal. Il mio utilizzo è da utente medio (anche se ehm ho molti più badge del fondatore del servizio). Per cui se non siamo in rapporti stretti non vi dico dove sono e cosa faccio in ogni momento.

Instagram

Non è un segreto che lo adoro. Per qualcuno è un phototwitter. Per me è una finestra di intimità sui reciproci mondi. Se avete foto belle vi seguo. E commento. Spesso come un bambino!

Flickr

Rimane l’archivio delle mie immagini. Ultimamente caricato sopratutto degli scatti da Instagram. Non ho mai frequentato attivamente questo spazio, forse perché sono una capra con la macchina fotografica. Siete liberi di aggiungermi, generalmente ricambio se ci conosciamo o se avete delle belle immagini.

YouTube e Vimeo

Utilizzo principalmente questi spazi come archivi per i video e per creare playlist tematiche. Al di fuori di questo non frequento molto le varie community. Se volete diventiamo amici ma ha davvero poco senso.

Pinterest, Path, Xyz e gli altri

Per lavoro e per passione provo gran parte dei nuovi servizi presenti. Non tutti, ma quasi. Generalmente all’inizio sono molto aperto alle nuove “amicizie” per poi, una volta capito se e come far entrare il servizio nella mia giornata, tornare ad essere meno social. Ad ogni modo capita che faccio nuove amicizie a partire da questi nuovi spazi.

FriendFeed

Le mie groupie (ahahaha!) giustamente mi hanno fatto notare che manca all’appello FriendFeed. Dimenticanza legittima dal momento che, nonostante diversi amici sono molto attivi su questo spazio, da tempo trovo irrilevanti le discussioni che nascono all’interno. E per questo durante il 2011 ho progressivamente abbandonato il social network. Trovo quasi più interessanti flame e meme dei miei contatti su Facebook. Per dire.

La mail

Da ultimo c’è la posta elettronica. Si, nonostante tutti gli attacchi dei servizi social le email resistono e rimangono attuali. E sempre presenti nella mia giornata. Leggo tutte le mail e rispondo a tutte le mail generalmente in tempi accettabili. Se volete tommasosorchiotti gmail

  1. albertoriva ha rebloggato questo post da tommaso
  2. beatandlove ha detto: concordo e capisco l’amore incondizionato per tumblr!
  3. xlthlx ha rebloggato questo post da tommaso e ha aggiunto:
    FriendFeed Le mie groupie (ahahaha!) giustamente mi hanno fatto notare che manca all’appello FriendFeed. Dimenticanza...
  4. blondeinside ha detto: ti sei dimenticato di FF :) (LOL, ma va benissimo scordarselo)
  5. batchiara ha detto: manca ff?
  6. postato da tommaso